GLI DEI DI ASHURA


TERRITORIO DEI PALADINI



EPONA:

Si tratta di una Dea antichissima, che gli uomini dell'Antica Razza avevano cara nei tempi antichi, e in modo particolare quelli che abitavano nel Territorio dei Paladini e che avevano imparato a rispettare questa Dea grazie agli insegnamenti dei Druidi che allora erano parte integrante del Cerchio dei Paladini. Dopo che i Druidi si furono ritirati nella Foresta dell'Unicorno, il culto di Epona decadde fino ad essere quasi dimenticato, con la sola eccezione di un piccolissimo Monastero nascosto nel Boschetto degli Aceri Rossi. E' quello il luogo in cui, dopo le Guerre degli Oscuri, si ritirarono alcuni druidi che – per meglio prendere le distanze dal passato e soprattutto dai Paladini – abbandonarono il druidismo per diventare Monaci di Epona. Il piccolo monastero è tutt'ora esistente e gli ex-druidi hanno trovato in esso una nuova esistenza e un nuovo modo per portare avanti gli ideali di servizio e protezione della natura che da sempre perseguono.

E' stata la fondatrice del Nuovo Ordine dei Paladini, Lady Eowyn dei Cavalli, che in epoca relativamente recente ha rinverdito i fasti di Epona, Dea che nella sua lontana terra di Origine era molto rispettata, poichè in quelle lande le vicende degli uomini sono strettamente correlate a quelle degli Sherwyn, una speciale razza di cavalli dotati di virtù straordinarie.

Quando Lady Eowyn raggiunse Ashura dal mare, portò con se molti cavalli della nobile stirpe Sherwyn e il ricordo dei Riti dei Cavalli che si celebravano nella sua verde terra. Il suo era un popolo di rudi guerrieri e la Dea dei Cavalli era l'unica a cui tributassero onori. Pertanto, Lady Eowyn, anche dopo aver abbracciato il culto dei Numi dei Sogni, non volle rinnegare la sua antica protettrice e (d'accordo in questo con i sacerdoti del Tempio dei Sogni Nuovi che ben volentieri accolsero il ritorno dell'antica Epona), fece erigere un grande tempio in suo onore, proprio al centro della sconfinata prateria in cui lasciò liberi i suoi cavalli e che da allora prese il nome di Valle dei Cavalli.

Così nacque il Tempio di Epona nel Territorio dei Paladini e gli stessi sacerdoti del Tempio dei Sogni Nuovi riconoscono importanza a questa dea e le tributano grandi onori e reverenza.

Epona viene rappresentata con sembianze di donna alta e formosa, che cavalca un grande frisone del Nord, con lunghe trecce brune che ricadono morbide sulle sue spalle e gli occhi fieri, accesi dall'impeto del galoppo.

A lei si raccomandano tutti coloro che vogliono ottenere una perfetta simbiosi con il loro destriero ed è sempre lei che viene invocata alla vigilia di una battaglia da coloro che l'andranno ad affrontare da cavalieri.

Epona è anche la protettrice di tutti gli spiriti liberi e guarda con particolare favore coloro che che si battono per la libertà dei popoli oppressi, essendo il cavallo, animale a lei sacro, associato da sempre al concetto di libertà.

Tra gli dei oscuri, la sua più acerrima avversaria è l'androgina Ortisha, che al contrario di Epona vuole ridurre in schiavitù tutti gli esseri viventi.



This opera by www.oasiashura.net is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.