FORESTA DELLA DIMENTICANZA



CORNACORVO

Antica città sotterranea dei Nani, scavata dall'omonimo Clan nel ventre dei Colli di Rame, in seguito alla Grande Disputa ed alle guerre contro gli Orchi.

Nel corso dei secoli, la città è stata ingrandita ed abbellita, tanto che ancor oggi rimane una delle più belle città di Ashura.

Nonostante la sua ubicazione sotterranea, Cornacorvo è tutt'altro che buia, essendo rischiarata da innumerevoli lanterne perenni (il cui segreto appartiene ai soli Nani che lo tramandano gelosamente di padre in figlio senza mai rivelarlo a chi non sia della loro razza), che riflettono la loro magica luce attraverso un gioco di specchi e di gemme prismatiche che direzionano i fasci di luce in modo tale che essi vadano ad illuminare a giorno le alte volte decorate delle caverne che ospitano la città.

Una vasta rete di cunicoli sotterranei corre nelle profondità dei Colli di Rame, collegando Cornacorvo al famoso Antro del Sapere ed ai luoghi principali che delimitano il perimetro dei Colli: a Nord la Rocca Nera, ad est la radura di Padre Albero, a sud le rive del Lago di Nemesis e a ovest la valletta che si trova stretta tra le aspre montagne contrapposte sulle cui impervie pendici sorgono Berethani e Ordailen.

Le case naniche sono collegate tra loro da un unico corridoio centrale, che si snoda a spirale verso il basso, per raggiungere l'aula più vasta e scintillante di tutte: il Palazzo delle Mille Colonne. Ogni casa è costituita da una caverna più o meno ampia a seconda del rango della famiglia che la occupa e viene chiusa per mezzo di un pesante portale di Bronzo sormontato dal simbolo araldico della famiglia residente.

L'aula più vasta e più bella dell'intera città è comunque il Palazzo delle Mille Colonne che deve il suo nome proprio a quei pilastri istoriati che formano archi ogivali che si incontrano all'apice del meraviglioso soffitto di quarzo rosa. In questo palazzo, residenza del Capoclan e della sua famiglia, si riuniscono i gerarchi quando occorre prendere decisioni volte al bene comune ed è qui che vengono accolti gli ospiti di riguardo e le eventuali delegazioni straniere.

L'organizzazione sociale di Cornacorvo è basata sulla gerarchia familiare e su un nucleo di gerarchi scelti tra i nani che hanno nella loro stirpe un antenato di chiara fama. Ogni famiglia importante ha il diritto di nominare il proprio gerarca, mentre il Capoclan viene scelto tra i gerarchi ed eletto per acclamazione. L'attuale Capoclan è Mastro Dorn, un nano saggio e lungimirante che ha indotto i Nani di Cornacorvo ad aprirsi un poco alle altre razze anziché uniformarsi alla scontrosa riservatezza che altri nuclei nanici mantengono.



This opera by www.oasiashura.net is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.