TERRITORIO DEI PALADINI



FART

Si tratta di un piccolo borgo che sorge in un piccolo fiordo poco distante dalla foce del Fiume dei Dannati, a nord della Spiaggia della Lavanda.

Le dimensioni del villaggio, secondo le stime fatte dai Paladini, sono destinate a crescere in futuro, grazie ai continui sbarchi di immigranti da Nortgarthen e dalle Isole dei Draghi. Grazie alla sua posizione protetta dalle correnti, Fart è infatti lo scalo ideale per le navi provenienti da queste terre e il piccolo porto si è rapidamente ingrandito, arricchendosi dei traffici di mercanti e viaggiatori provenienti anche da altre e più lontane terre.

La principale fonte di sostentamento di Fart è infatti il commercio: legname e pellicce sono i principali prodotti esportati, ma anche le pregiate armi forgiate dai maestri del luogo, rinomate oramai in tutta Ashura. Durante i mercati settimanali, il borgo si riempie di commercianti provenienti dalla Valle dei Sogni e da Nortgarthen; anche l’Ordine dei Paladini ha spesso beneficiato del supporto in termini di cibo e materiali da parte del villaggio, soprattutto nel corso della Battaglia del Crepuscolo, quando anche i fabbri e gli artigiani risiedenti all’interno del Castello erano impegnati a difenderlo.

Nonostante la vicinanza al mare, la pesca è poco praticata, probabilmente a causa della vicinanza con la foce del Fiume dei Dannati, che gode di una sinistra fama e le cui acque si dice siano contaminate da un misterioso maleficio, a causa del fatto che prima di sfociare nel Territorio dei Paladini, attraversa le malsane lande dell'Antro delle Anime di un Tempo, che si sanno essere infestate da ogni sorta di creature malefiche ed oscure.

Il villaggio è costituito da un manipolo di casupole dai tetti spioventi di ardesia, intonacate di rosa, con le porte e le finestre ad arcata. Le strade sono tutte pulite e ordinate, inframezzate da aiuole fiorite e palmizi, che abbelliscono la cittadina ed offrono ombra nelle afose giornate estive e riparo dalla pioggia, che in questa parte del territorio cade più abbondante che in tutto il resto dell'Oasi. C'è una sola via principale, fiancheggiata dalle botteghe degli armaioli e degli artigiani, che si snoda tra il porto e la piazza del mercato. E' una strada molto frequentata, a tutte le ore del giorno e della notte, anche se nessuno ha mai pensato di darle un nome. La piazza del mercato è delimitata dai tre principali edifici del borgo: la Locanda del Bandito Impiccato, la Caserma e il Palazzo.

La Locanda del Bandito Impiccato è l'unico possibile alloggio per i viaggiatori e non sempre riesce ad assicurare riparo a tutti coloro che ne fanno richiesta. E' gestita da un tal Malverno, che pare sia anche un informatore dei Paladini, incaricato di sorvegliare chi arriva e chi parte da Fart.

La Caserma è il quartier generale della locale milizia ed è anche il luogo in cui solitamente alloggiano i Paladini quando vengono a Fart, incaricati di missioni ufficiali. Fart è infatti la principale fonte di reclutamento per l’Ordine dei Paladini, che sorvegliano sempre con grande solerzia le sponde infide del Fiume dei Dannati e ancor più da vicino le banchine del piccolo porto, per il timore di veder giungere “visitatori” indesiderati provenienti dai malsani territori limitrofi. Le reclute – uomini e donne - vengono selezionate non solo in base alle qualità fisiche, ma anche per le capacità di giudizio e apprendimento e soprattutto per la virtuosa condotta morale che sono in grado di dimostrare. In cambio dei servigi degli abitanti di Fart, i Paladini dell’Ordine pattugliano le zone circostanti il borgo e le proteggono dalle frequenti razzie dei briganti e dai possibili assalti delle creature malefiche dell'Antro.

Il Palazzo è quello del Conestabile, che amministra la locale giustizia: in quello stesso edificio si riunisce mensilmente l'assemblea costituita dagli abitanti più anziani.

L'attuale Conestabile è il conciatore di pelli Sendrick Darfelt. I Paladini del Cerchio Interno solitamente non interferiscono nelle faccende che riguardano le leggi locali, ma spesso il loro consiglio è richiesto dallo stesso Conestabile, soprattutto in materia militare.

Come accennato prima, il villaggio è protetto principalmente dai Paladini, saltuariamente coadiuvati dalla milizia di Fart, che è composta soprattutto da guide ed esploratori che conoscono bene i boschi limitrofi.

Ultimamente mercanti e boscaioli hanno riferito di strani movimenti e attacchi da parte di un gruppo di non meglio identificati briganti. Gli esploratori hanno localizzato la Spiaggia della Lavanda come possibile "base" di questi malandrini: sembra che gli elementi siano sull'ordine delle centinaia, e la maggioranza probabilmente sarebbe composta da esiliati fuorilegge di Nortgarthen.




This opera by www.oasiashura.net is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.