GHIACCIAI DELL'ARCOBALENO



VILLAGGIO DELL'ORSO BIANCO

Situato a Nord rispetto al Villaggio dei Mammut, dove la tundra ghiacciata lascia il posto al pack della banchisa, questo villaggio si trova, per la maggior parte dell'anno, immerso nella penombra, rischiarata soltanto dalla luce degli arcobaleni, che lo proteggono anche dal rigore del clima.

Il Villaggio è molto suggestivo e non se ne conoscono di uguali in tutta Ashura: le case sono igloo, rifiniti all'interno con calde pellicce, e all'esterno con cristalli di ghiaccio iridescente. Un igloo in particolare spicca in mezzo a tutti gli altri per la particolare colorazione dorata conferitagli dal riflesso dell'unico raggio di sole che durante i lunghi mesi della notte invernale riesce a raggiungere il villaggio: si tratta dell'Igloo dell'Orso Bianco, dove la gente del Clan si raduna per celebrare le ricorrenze del Calendario Zodiacale Corrente e all'occorrenza per discutere questioni di comune interesse. Grazie alla sua posizione geografica, questo edificio gode di particolarissime condizioni climatiche, che assicurano un costante tepore all'interno, tanto che una grande stanza è stata adibita a serra e vi si coltivano ortaggi e verdure sufficienti a coprire il fabbisogno della popolazione.

Gli abitanti appartengono per lo più all'etnia dell'Antica Razza, ma si differenziano dagli uomini di altri insediamenti per la cultura prevalentemente sciamanica: i simboli sacri sono i medesimi riscontrabili presso i popoli che seguono il culto degli Dei Onirici, ma la spiritualità degli Oursblancs si esprime attraverso un più diretto approccio alle forze elementali, con cui chiunque viva in regioni così estreme è costretto confrontarsi ogni giorno. Lo Sciamano del Villaggio incarna lo spirito dell'Orso Bianco, alla cui protezione si affida la Tribù. A lui spettano i compiti di curare chi si ammala e celebrare i riti di intercessione atti ad ingraziarsi gli spiriti locali, ma gli viene anche unanimemente riconosciuto il potere di amministrare la giustizia e far rispettare le leggi che il Consiglio degli Anziani decide di applicare.

Non si pensi tuttavia di avere a che fare con gente barbara e ignorante, poiché al contrario gli oursblancs sono molto aperti al dialogo interrazziale e quando qualche straniero giunge al villaggio di solito viene accolto con grandi onori. La vita del villaggio è improntata alla semplicità ed all'armonia con la difficile natura del luogo: i cacciatori (che possono essere uomini o donne, senza alcuna distinzione tra i sessi) non dimenticano mai di onorare gli spiriti degli animali che abbattono, per procurare cibo e pelli alla tribù, e tutti possiedono un'innata conoscenza dei misteri Arcani, accompagnata da una profonda saggezza.

Le principali risorse del villaggio sono la caccia, la pesca, la concia delle pelli e l'artigianato di monili e utensili d'osso e di avorio.

Un giorno alla settimana, all'interno dell'Igloo dell'Orso Bianco, si tiene anche un mercato, in cui talvolta è possibile reperire anche merci strane e oggetti particolari. Di norma gli scambi avvengono di preferenza attraverso il baratto ma il Drim viene comunque accettato come moneta corrente, anche se i prezzi delle merci così vendute sono decisamente più cari rispetto a quelli praticati in altre piazze.




This opera by www.oasiashura.net is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.