I PERSONAGGI DI ASHURA


VALLE DEI NIDI


GRYNCH

Grynch il guercio è uno dei marinai dell'Arpia.

Non si sa molto di lui, se non che è solerte nel suo lavoro, disciplinato e che la sua lealtà alla causa dei Corsari è a tutta prova. Si fa una breve menzione al suo ruolo di marinaio subalterno di Syon nella grande saga “lo Scettro di Antheas”.

Grynch è un ometto di mezza età, dal cranio rasato e lucido come una palla da biliardo, smilzo e di bassa statura, che sa muoversi con agilità sorprendente tra le intricate gomene del ponte e sul sartiame dell'alberatura; nulla sfugge a quel suo unico occhio nerissimo e penetrante e, anche se è uomo di pochissime parole, il suo volto, solcato da una profonda cicatrice sulla guancia destra, è estremamente espressivo e rivela alla prima occhiata che non è bene contraddirlo. Non porta nessuna copertura, là dove un tempo c'era il suo occhio destro, ma lascia che l'incavo vuoto e cicatrizzato incuta il dovuto timore nei suoi interlocutori, consentendogli di tenere a debita distanza i curiosi: Grynch non ha mai sopportato la gente che fa domande e non è capace di farsi i fatti suoi ed è convinto che chi troppo chiede sia propenso a troppo rivelare.

Nessuno, a bordo dell'Arpia, ha mai saputo come si sia procurato i trofei che gli marchiano il suo viso, poiché era già così quando si unì ai pirati, per combattere contro i mercanti di Banghor, che odiava in modo se possibile ancor più feroce di tutti gli altri marinai del brigantino.

In ogni scorreria a cui ha preso parte, Grynch si è sempre distinto per abilità, ferocia e lealtà nei confronti dei compagni di avventura. Questo ha portato Storm e soci a fidarsi di lui, rinunciando ad indagare sul suo passato: in ogni caso, la sua affilata scimitarra è sempre stata un'ottima testimone in suo favore!


This opera by www.oasiashura.net is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.