I PERSONAGGI DI ASHURA


TERRITORIO DEI PALADINI


LYS

Fu la prima Compagna d'Arme di Eowyn dei Cavalli e insieme a lei operò per riportare in auge i fasti dei Paladini. Le due Paladine lavorarono per giorni e giorni per ripristinare le condizioni di abitabilità del Castello che era ormai caduto in rovina.

Prima di diventare Paladino, Lady Lys era stata una nobile di alto rango, abituata al lusso ed al comando, ma l'amore per le armi e per la giustizia era in lei più forte dell'orgoglio per la sua nobile casata e così, non aveva esitato ad abbandonare la dimora paterna con l'intento di mettersi al servizio della causa dei più deboli. Qualcuno mormora che prese questa drastica decisione proprio a causa di suo padre, che era fermamente intenzionato a costringerla a sposare un anziano conte di orribile aspetto, ma nessuno – a parte forse Lady Eowyn – ha mai saputo se questo fatto risponde al vero, poiché Lys è sempre stata molto riservata riguardo alla propria vita precedente al suo arrivo ad Ashura.

E' una donna valorosa e strana, animata da un impeccabile senso dell'Onore, anche se questo talvolta cozza con gli ideali di Giustizia che persegue. La sua intransigente testardaggine è rimasta proverbiale, tanto che ancor oggi, quando un giovane paladino si ostina a volere ad ogni costo fare a modo suo, per quanto sia irragionevole, si usa dire che è “cocciuto come Lys”, ben rammentando come non vi sia mai stato verso di indurre la Paladina a cambiare idea, quando si ficcava in testa qualcosa. Nel bene e nel male, Lady Lys, è sempre stata una donna tutta d'un pezzo, incapace di scendere a compromessi e così radicata nelle sue convinzioni da rasentare il fanatismo. Questo – unitamente ad una certa irascibilità - le ha sempre procurato dei fastidi nell'Ordine, tanto che viene ricordata più per i suoi repentini sbalzi di umore, che non per le sue gesta.

Ciononostante, non sono poche le imprese che l'han vista protagonista al fianco di Eowyn: Lys è infatti una valente spadaccina e conosce anche alcuni rudimenti dell'arte della guarigione, che un tempo non esitava a dispensare ai bisognosi. Tuttavia, tra le sue gesta, quella che più viene cantata è la sua ultima battaglia contro i Grifoni di Nortgarthen, in difesa del nobile popolo dei Kharasta. Fu proprio nel corso di quella campagna, che la paladina – in preda ad un profondo conflitto di coscienza – decise di abbandonare la causa della gente dell'Antica Razza per non tradire le proprie convinzioni religiose. Il suo profondo attaccamento al culto di Aan l'aveva già portata a scontrarsi con la sacerdotessa del Tempio dei Sogni Nuovi che partecipava a quella spedizione e che veniva tacciata di eresia dai prelati della Chiesa dei Nove. Dopo l'epica battaglia nella Piana del Darnor, accolse quindi di buon grado la richiesta di scortare gli inermi carrozzoni dei Kharasta fino al Tempio dei Sogni, per metterli al riparo dalle ritorsioni dei Grifoni, cogliendo nel contempo l'occasione per allontanarsi da una guerra che non le apparteneva.

Lady Eowyn era reduce dalla battaglia contro le oscure forze che tentavano di ripristinare il crudele culto di Aa'kk-Zul e pure lei era profondamente segnata da ciò che aveva visto e vissuto. Le due compagne d'armi avevano già maturato – ciascuna per suo conto – la decisione di lasciare Ashura e fu pertanto naturale epilogo dei propositi di entrambe, partire insieme alla volta delle terre native di Eowyn per andare a combattere i tiranni che ancora vi regnavano.

Da allora nessuno ha mai più visto le due Prime Paladine nelle Oasi di Ashura, ma non è detto che un giorno, un veliero gonfio di vento e di gloria, non le riporti tra noi per combattere nuove battaglie ed infiammare i cuori con il nobile ideale della Giustizia.



This opera by www.oasiashura.net is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.