I PERSONAGGI DI ASHURA


GHIACCIAI DELL'ARCOBALENO


MYRIAM

Fa parte dei quattro Arcani della Magia che coadiuvano il governo nella città magica di Misterysnow.

Myriam è colei che istruisce i bambini della città fin dalla più tenera infanzia, insegnando loro le leggi della natura e degli Elementi (attraverso l'esperienza pratica ed il gioco) e le nozioni fondamentali della Storia di Ashura (attraverso la narrazione di leggende e storie).

Quando i bambini crescono nella comprensione (solitamente questo avviene al raggiungimento del settimo anno di età), Myriam li introduce ai primi rudimenti della magia, la cui didattica ancora si sviluppa attraverso il gioco, mentre dopo il compimento del decimo anno di età, lo studio della Magia diviene più intenso e la disciplina richiesta agli studenti è assai severa: Myriam li accompagna anche in questa fase fino al compimento del quindicesimo anno di età, quando le inclinazioni naturali dei ragazzi li porranno accanto ad un tutore che sarà responsabile del loro apprendistato fino al raggiungimento della maggiore età (per i maghi di Misterysnow tale passaggio avviene al compimento del trentesimo anno di età).

Myriam è paziente e saggia, ma è anche capace di mantenere la disciplina con pugno ferreo, all'occorrenza, e nessun allievo può prendersi gioco di lei o dei suoi insegnamenti senza subire pesanti castighi.

E' una donnina piccola di statura, dai capelli castano chiaro raccolti in una lunga treccia che le ricade sulle spalle fino alla vita, con vivacissimi occhi color nocciola, capaci di rimarcare il più piccolo movimento del viso o del corpo dei suoi studenti.

Un bel sorriso addolcisce spesso i lineamenti irregolari del suo volto, soprattutto quando ha a che fare con i bambini più piccoli, donandole una grazia di cui peraltro non è priva, anche se non la si può proprio definire bella.

Ma, quando le circostanze la inducono ad intervenire con severità, state pur certi che la sua espressione arcigna e scostante sarà capace di incutere il giusto timore negli studenti indisciplinati, riportandoli ben presto a più miti consigli.

Il suo maggiore potere risiede comunque nella voce, che ella sa modulare con maestria e che le permette di incantare gli allievi e far penetrare in profondità gli insegnamenti impartiti, oppure di evocare le più spaventose visioni per distoglierli dal sentiero proibito della magia oscura.

Solitamente indossa abiti di color grigio fumo o blù e porta sempre con se un nodoso bastone di nocciolo, che utilizza abilmente sia come estensione del suo braccio per indicare qualcosa, che come strumento di richiamo coatto per gli studenti distratti o indisciplinati.




This opera by www.oasiashura.net is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.