I PERSONAGGI DI ASHURA


TERRITORIO DEI PALADINI


SENDRICK DARFELT

E' l'attuale Conestabile di Fart, il borgo mercantile che si affaccia in un Fiordo al Nord del Territorio.

Secondo le usanze dell'Antica Razza, non c'è un vero e proprio organismo preposto al governo del borgo, ma è solitamente il cittadino più influente – o più saggio – che si occupa di dirimere le contese e di presiedere le assemblee dei cittadini quando occorre prendere qualche decisione volta al comune benessere. Sono gli stessi cittadini a scegliere il loro rappresentante, che nel caso di Fart, è anche il portavoce delegato a portare all'attenzione dei Paladini le istanze dei suoi concittadini.

Apparentemente i Paladini non interferiscono con le leggi locali e lasciano che Darfelt – con l'aiuto della Milizia Cittadina – si occupi della normale amministrazione dell'area urbana, ma è lo stesso Conestabile che – trovandosi talvolta a mal partito – si rivolge ai Paladini per ottenere il loro aiuto soprattutto in materia di organizzazione della milizia.

Sendrick Darfelt è un omino di circa sessant'anni, alto e segaligno, con il naso adunco e vispi occhietti smeraldini, sotto a cispose sopracciglia, arruffate al pari dei capelli che gli ricadono disordinatamente sulle spalle, in ciuffi di un colore indefinibile tra il grigio e il marrone, dritti come spaghi e piuttosto unti.

Prima di fare il Conestabile, Darfelt era conciatore di pelli e faceva quel mestiere con una tal maestria e precisione, che riusciva a contenere entro limiti accettabili l'impatto della sua attività sull'ambiente circostante. Questo gli ha valso la stima e la fiducia di tutti gli abitanti di Fart, che lo hanno eletto Conestabile per acclamazione. Da quel momento in poi, quell'ometto gentile divide equamente il suo tempo tra la concia, il Palazzo – in cui ora risiede insieme alla sua famiglia – e il terreno dove si esercita la locale Milizia cittadina, di cui egli stesso aveva caldeggiato l'instaurazione nel tentativo di affrancare almeno in parte il villaggio dalla gradita – ma ingombrante – protezione dei Paladini, che , data la vicinanza con il confine del malsano Antro delle Anime di Un Tempo, mantengono a Fart un importante presidio.

Purtroppo, contrariamente alle aspettative del buon Conestabile, la Milizia si è rivelata un'arma a doppio taglio poiché – essendo egli incompetente nell'arte della spada e in materia di strategia militare – i volontari hanno finito per diventare una sorta di “braccio lungo dei Paladini”, dietro a cui si cela un controllo ancor più stretto sulle quotidiane vicende di Fart.




This opera by www.oasiashura.net is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.