I PERSONAGGI DI ASHURA


VALLE DEI SOGNI


THONAL, il Burlone:

Sacerdote del Tempio dei Sogni Nuovi.

Originario di Ashura. Si unì ai sacerdoti del tempio quasi per caso, apparentemente spinto dalla semplice curiosità di vedere da vicino i lavori di costruzione del tempio. Di lui si narra quanto segue.

Il giorno dopo, poichè in ogni caso, non pareva possibile riuscire a liberarsi di lui, Hashepsowe gli chiese se voleva fermarsi a dare una mano. Thonal non se lo fece ripetere due volte e si mise al lavoro di buona lena, pur senza mai rinunciare alle sue immancabili battute. Dopo cinque minuti, tutti ridevano a crepapelle, compreso il burbero Ossian!

La fatica si era improvvisamente mutata in divertimento ed il lavoro parve a tutti più leggero. Forse, mentre lavorava ebbe modo di riflettere su quella prima frase che gli aveva detto Hashepsowe al suo arrivo: "Stiamo costruendo i nostri sogni!" O forse, più semplicemente, gli piaceva quel posto... fatto sta che Thonal continuò a lavorare fino al termine della costruzione e quando il Tempio fu completato, si insediò in una delle celle riservate ai sacerdoti come se fosse la cosa più naturale del mondo! Nessuno lo mandò via e così Thonal rimase al Tempio.

Avevano tutti imparato ad apprezzare il dono raro e prezioso di cui egli è portatore: la capacità di sdrammatizzare e prendere tutto come un grande gioco.

Di natura gioviale e simpatica, pare invero assai poco incline al silenzio ed alla meditazione, eppure i suoi modi da folletto sbarazzino celano un cuore generoso e sensibile.

A vederlo pare uno spiritello burlone dei boschi, di statura media, corporatura robusta, con un bel faccione rotondo illuminato da due occhi verdi come le foglie di primavera e incorniciato da capelli rossi come una carota matura. Talvolta appare invadente e ficcanaso, ma è sempre pronto ad aiutare chi ne ha bisogno e le sue parole semplici e affastellate l'una sull'altra celano piccole perle di saggezza, che spesso hanno risolto con serena allegria questioni che si preannunciavano spinose e dense di tensioni. Le sue parole non devono quasi mai esser prese alla lettera poichè Thonal è un maestro nel mettere alla prova le persone con lo scherzo, ma è il primo a non prendere mai troppo sul serio se stesso. Come uno specchio riflette ciò che ha davanti, così lui risponde in maniera inversamente proporzionale al comportamento di chi interagisce con lui.

Ma una bella risata è davvero una buona medicina per mantenersi in salute e quando Thonal racconta le sue storielle è difficile non scoppiare a ridere di cuore.




This opera by www.oasiashura.net is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.