LA LEGGENDA DEI DUE BRACCIALI

di Lenian

Capitolo 1

Quel giorno mi svegliai stanco, ero appena tornato da un pattugliamento e le mie ossa chiedevano un po di tregua. Scesi a far colazione e a salutare i miei compagni, ma la torre era semivuota. Trovai solo Lelf, che tra l'altro mi disse che erano tutti impegnati negli allenamenti nei pressi del bosco. "Io sto per andare, vieni con me Astor?"

"No, oggi è il mio giorno di riposo e voglio godermelo fino in fondo. Sono appena tornato da una perlustrazione nelle retroguardie della città ribelle, un pò di riposo non mi farà male".

Salutai il mio compagno e mi avviai verso il centro della città. La giornata non era delle migliori, il cielo era plumbeo e la temperatura era di poco superiore ai zero gradi. Visto che volevo stare tranquillo e per i fatti miei, pensai di andare a leggermi qualche buon libro in biblioteca. Non c'era molta gente, l'ambiente era silenzioso, proprio quello che cercavo.

Stavo rovistando in uno scaffale di storia antica, quando un libro particolare attirò la mia attenzione. Era tutto impolverato, rilegato in pelle e in alto erano incisi i simboli di due bracciali di antica fattura. Incuriosito, presi il libro e mi misi in un angolino a sfogliarlo. Molto appassionante, parlava di una leggenda antica di cui non avevo mai sentito parlare: "La leggenda dei due bracciali". Beh, in poche parole diceva pressappoco questo:

" Esistono due oggetti magici nascosti nelle viscere di questa terra. Si tratta dei due bracciali mistici: il loro potere e' grande, ma nessuno mai e' riuscito a trovarli. Sono celati nei luoghi piu' sacri di Cynerios, ma solo un essere della luce ed uno delle tenebre potranno rompere i sigilli.".

Che storia affascinante! Mentre continuavo a leggere un' idea folle iniziava a prendere forma nella mia mente... io ero un essere della luce e il mio addestramento non era del tutto completo, poiché ero partito dal villaggio prima di completarlo. Mi sarebbe bastato trovare un essere delle tenebre ed immergermi nella ricerca. L' idea mi stuzzicava sempre più, il mio spirito di esploratore stava prendendo il sopravvento.

Non esitai un attimo di più, presi con me il libro e mi diressi verso la città vicina, dove avrei trovato sicuramente la persona che stavo cercando. Ma il mio cammino fu interrotto molto prima di quanto pensassi. Ero nei pressi della piazza, quando sentii due guerrieri che parlavano di un'amazzone che era riuscita a controllare il potere di un anello nero, pare che discendesse da una famiglia di negromanti... "mmhh", poteva essere lei la persona che stavo cercando, perchè non provare, se ne era giunta voce fin qua?

Mi diressi verso la residenza delle amazzoni e fu li che trovai la persona che mi avrebbe accompagnato in questo viaggio. Il suo nome era Seya!

(vai al Capitolo 2)