LEGGENDE DI ROWAN'S WALK

di Finn McCoul

Un nome singolare per un luogo singolare...

Riguardo a Rowan's walk esistono varie leggende perché è difficile spiegare l'esistenza perpetua di un sentiero che si apre e si richiude improvvisamente nel fitto del bosco senza motivo... senza portare da nessuna parte.

Un primo dibattito aperto sul luogo riguarda il suo nome. Il Rowan è una pianta molto importante nella tradizione celtica: è il sorbo selvatico, molto diffuso anche nella foresta di Karen's Wood... esso è associato all'elemento fuoco ed offre protezione contro incantesimi e malefici: c'è chi è certo che il rowan dia il nome al luogo.

Ma, per molti altri, Rowan's Walk deve il suo nome a una donna (Mary Rowan appunto..) vissuta decenni addietro ai margini della foresta di Karen's Wood.

Questa donna amava la foresta fino al punto di venire a passare gli ultimi anni della sua vita proprio al suo interno... si racconta che Mary Rowan's fosse una strega e che lei stessa, con un potente incantesimo, avesse costruito quel grande sentiero per indicare agli spiriti della foresta la via giusta per arrivare alla sua umile dimora.

Dopo la sua morte, l'incantesimo sarebbe rimasto permettendo al sentiero di sopravvivere nei secoli.

Da ciò deriverebbe la tradizione, secondo cui Rowan's Wlk sarebbe un sentiero proveniente dall'Altroregno... ogni Vigilia di Ognissanti, le porte dell'Altroregno si aprono e il sentiero si copre di una vera processione di esseri fatati cantanti un'ode per l'anno morente.

Un' altra tradizione, che ho raccolto recentemente, vede sempre il Rowan's Walk come un luogo fatato, ma qui l'effetto dell'incanto è molto diverso... il sentiero viene chiamato "The Path of the Toughts" poiché si crede che, camminando lungo di esso, i pensieri più "intensi" prendano vita e siano poi in grado di avverarsi uscendo dalla loro dimensione astratta.

Molte persone sostengono di essere rimaste "vittime" del sentiero fatato. Sulla base di questa tradizione si ritiene che solo una forte razionalità e volontà siano in grado di vincere l'incanto del sentiero dei pensieri.

La teoria più affascinante mi è stata raccontata recentemente da una donna che ho incontrato alla Taverna dell'Ultimo Vichingo... mi disse che, secondo lei, Rowan's Walk è uno di quei luoghi attraversati da una particolare energia difficile da non notare... quei luoghi possono donare energia e coloro che sono capaci di accoglierla possono così aumentare le loro capacità percettive scoprendo ogni volta qualcosa di nuovo su loro stessi e sul mondo che li circonda. E' un po' come salire sulla cima di un monte da cui si possono vedere molte più cose di quelle che si possono vedere da posizioni più basse..

Io vivo a Rowan's Walk da poco tempo. Ancora non so a quale di queste tradizioni dare maggiore credito... ma di certo percepisco ogni giorno la potenza di questo luogo eccezionale...

Finn McCoul
Apprendista Druido
Rowan's Walk - Karen's Wood