Solo chi smarrisce se stesso trova la Via!



RAZZE E ABITANTI: Fey – Umani Antica Razza – Mezzelfi

TIPO DI TERRENO E CLIMA: All'interno del lago della speranza, sorge l'isola delle nebbie. La sua morfologia e' familiare per chi vi abita perche' in lei l'immutato regno dell'estate impera e tutto e' rigoglioso e pieno di vita. La bruma che l'avvolge la protegge e la isola spazio/temporalmente dal resto del mondo ma, aiuta anche coloro che giungono presso le sue rive a trovare la strada per il tempio della Dea dove vive l'oracolo.

ORDINAMENTO SOCIALE E PRINCIPALI RISORSE: Il territorio non ha un vero e proprio ordine sociale, anche se in essa, ha un ruolo di primaria importanza, l'Oracolo della Dea, che si esprime per bocca di una giovine sacerdotessa, scelta tra le sacerdotesse piu' dotate del Tempio dei Sogni e che per un anno e' tenuta a risiedere sull'Isola delle Nebbie, nel piu' assoluto isolamento e rigore monastico, per potersi esprimere svuotata di se ed in simbiosi con il Pensiero Cosmico della Dea.
Le risorse del territorio sono principalmente costituite dai manufatti mistici e magici che vengono prodotti dalle misteriose sacerdotesse del Tempio delle Nebbie e quelli, assai piu' inquietanti e potenti, che il Mago del Fuoco Feanor produce all'interno del suo antro. Particolarmente pregiate sono le magiche gemme Rubafuoco che soltanto Feanor e' in grado di creare in tutta Ashura.

LUOGHI RILEVANTI:
Tempio della Dea: Il tempio e' circondato da alberi da frutto lussureggianti e da erbe aromatiche, che diffondono un chiaro e persistente aroma nell'aere. Una lunga passeggiata naturale conduce al sacro Tor dove e' possibile incontrare gli spiriti silvani e consultare l'Oracolo della Dea.

Foresta dei Faeries: in prossimita' del Tempio della Dea si estende l'impenetrabile foresta che divide i mondi con la sua tela: attenti a non addentrarvi oltre la vostra fantasia perche', la foresta potrebbe rapirvi e non riconsegnarvi piu' alla vostra vecchia vita!

Picco Brumoso: Ad Ovest dell’isola un gigante grigio si erge dal verde lussureggiante della foresta: e' una ripida montagna rocciosa che si scaglia verso il cielo fino a sfiorare le nuvole piu' alte, che come un candido velo, ne ricoprono perennemente la cima. Narra la leggenda che un tempo in quel luogo abbia vissuto un potente mago dedito allo studio delle arti piu' oscure della magia.

Fonte delle Fate: In una piccola radura tra alberi verdeggianti, sorge una fonte che forma uno specchio. Le acque di questa falda hanno spesso magici effetti, le sue sponde sono spesso abitate da fate.

Tempio delle Nebbie: E' una lineare costruzione di bianca pietra finemente cesellata come un argento prezioso. I suoi muri possenti sono istoriati di azzurro e raffigurano delicati simboli magici che ne preservano l'integrita' mistica. Fertili campi di profumata erba e di fiori dalle mille tonalita' circondano il tempio della Dea Madre e le rendono omaggio con la loro mutabile bellezza. Alberi carichi di frutti succosi e teneri offrono riparo e sollievo a tutti gli abitanti dell'isola. Dove il bosco si incontra con la strada maestra sorge l'altare sacro alla Dea Feire, regina del piccolo popolo dipinto.

Vulcano Non Spento: Il versante Sud dell'Isola delle Nebbie presenta una costa frastagliata e tormentosa, piu' volte devastata nelle ere piu' remote da terremoti ed eruzioni vulcaniche. Un tempo l'Isola era assai piu' grande di come la conosciamo ora ed il Grande Vulcano sorgeva nel suo centro esatto, ma in seguito ad un cataclisma di portata immane, rimase soltanto il cratere appoggiato alla sommita' aspra di una montagna spaccata che domina la nera spiaggia di sabbia vulcanica, ultimo frammento di cio' che le onde hanno trascinato nelle profondita' oceaniche. Cio' che resta del vulcano e' ora situato sulla costa sud-occidentale. Si dice che sia ormai spento, dato che non si ha traccia ne' memoria di attivita' laviche in ere recenti. Ma i saggi diffidano del rosso magma solidificato che forma una specie di tappo sulla sommita' del cratere.

Antro di Feanor: Ai piedi del vulcano si e' sviluppata una vegetazione subtropicale con palmizi ed alti eucalipti che formano una specie di 'cintura' tutto intorno ai suoi piedi. Laddove la vegetazione e' piu' fitta, si trovano 4 ampie pozze di acqua costantemente tiepide da cui si leva il caratteristico odore sulfureo dei soffioni boraciferi. E' la' che, celata dalla fitta vegetazione, si apre la grotta vulcanica in cui risiede il Mago Feanor. L'entrata appare angusta, ma questo serve a confondere le idee di eventuali visitatori indesiderati, poiche' seguendo il lungo e stretto cunicolo si raggiunge un'ampia aula circolare sorretta da scintillanti stalattiti e stalagmiti che nei secoli si sono unite insieme formando colonne tortili di bellezza incomparabile.



Ancora non è stato pubblicato il Manuale di quest'Oasi.

Visualizza la Mappa di dettaglio dell' Isola delle Nebbie.

Torna alla Mappa di Ashura

Torna alle Oasi