Chi ti copre di fango non sempre è nemico!


RAZZE E ABITANTI:
Non si tratta certo di un territorio ospitale. A tutt'oggi si sa soltanto che e' abitato da una feroce tribu' di umani, un cacciatore solitario ed uno Stregone Non-Morto o Vordak.

TIPO DI TERRENO E CLIMA: Non che ci sia molto da aggiungere a cio' che gia' testimonia il nome dell'oasi. Fango, bassa vegetazione e arbusti di media grandezza piegati come le schiene della vetusta fatica contadina. Tutto sommato per chi avesse la folle idea di inoltrarsi verso il cuore dell'oasi in direzione del passo verso il Castello dei Paladini, riuscirebbe a respirare lo spirito della palude, a toccarne l'anima. Pericolosa lama a doppio taglio, letale soluzione da scegliere senza l'aiuto di una guida esperta, la fauna e la flora possono celare nel loro apparente immutato corso, un 'ostilita' implacabile. Rimanere intrappolati nel vischioso e pesante fango, o ancora peggio cadere in fallo nelle sabbie mobili in un lento ma non troppo inesorabile sprofondare, sono purtroppo alcuni dei mesti e miseri epiloghi di chi non prende le dovute cautele.
Il clima e' di per se decisamente umido. La palude non subisce piu' di tanto l'effetto delle stagioni se non verso il perimetro, dove ad est subisce maggiormente i cambiamenti canonici del clima per via delle correnti marine, mentre ad ovest, dove termina sulle pareti a strapiombo della catena a cavallo del Castello Dei Paladini e di Karen's Wood, il rigore delle temperature montane, rende quasi invivibile questa porzione di oasi nei periodi invernali. Per il resto la vegetazione interna pare come ritirarsi a cappa su stessa, mantenendo la palude come una specie di serra vivente.

ORDINAMENTO SOCIALE E PRINCIPALI RISORSE: La Palude Fangosa non e' certo una zona avente grande densita' abitativa. Si puo' dire che in un certo qual modo ne sia governatore unico, oltre che unico abitante in grado di spostarsi agevolmente in quell'infido territorio, senza cadere vittima dei suoi innumerevoli ingannai e pericoli, il cacciatore Turpino, coadiuvato dalla cacciatrice di non-morti Silvara e dal Mastro Korrigan, il Vordak. Probabilmente i Malulu hanno una loro organizzazione particolare, ma nessuno č mai tornato a riferirne, trattandosi di genti antropofaghe
Principali risorse sono la caccia, la pesca, le pelli di animali selvatici e la famosa Erba di Palude, richiestissima in tutta Ashura per le straordinarie proprieta' taumaturgiche e allucinogene.

Per maggiori dettagli consultare il Manuale della Valle dei Nidi e Palude Fangosa.

Visualizza la Mappa di dettaglio della Palude Fangosa.

Visualizza la Mappa interattiva della Valle dei Nidi e Palude Fangosa.

Torna alla Mappa di Ashura

Torna alle Oasi