I LUOGHI SACRI



TUMULI DEI RAU

Sono strane formazioni di pietra e roccia a forma di clessidra con un'apertura che permette di accedere all'interno di esse. Secondo gli studiosi si tratterebbe di tumuli adibiti ad uso tombale dagli antichi abitatori di Ashura: il misterioso popolo dei Rau. In realtà l'intera area è ancora oggetto di studio, poiché nonostante le numerose ipotesi avanzate dagli studiosi al riguardo, nessuno ha mai avuto il coraggio di entrare dentro a questi tumuli per verificarne la veridicità. In ogni caso, se qualcuno lo avesse fatto, non è più tornato fuori a riferirne e le uniche testimonianze che ci sono pervenute relativamente all'interno di queste strane vestigia, provengono dal diario di una donna di dubbia fama che, insieme ad un lestofante di ancor peggiore reputazione, afferma di esservi penetrata riuscendo a sopravvivere.

Ella così afferma:

Siamo stati costretti ad entrarvi e ne siamo miracolosamente usciti vivi, scoprendo che si tratta di portali spazio-tempo che collegano tra di loro diversi momenti e diversi luoghi. In quelle pietre sono registrati i ricordi di chiunque vi si trovi a transitare, mescolati a quelli del Rau il cui spirito alberga nel tumulo. Passato, presente e futuro di molte diverse esistenze si incrociano in questi luoghi inducendo alla pazzia i malcapitati che entrano nei tumuli, a meno che costoro non dispongano di una mente eccezionalmente salda o... non siano già essi stessi toccati dalla follia.

Il popolo dei Rau continua a vivere la sua esistenza grazie a questi strani monumenti che permettono loro di essere in più luoghi ed in più momenti diversi contemporaneamente.



This opera by www.oasiashura.net is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.